TI DICO ADDIO

 

Ti dico addio perché con te non sto bene.

hosceltodiesserefelice©allrightsreserved
hosceltodiesserefelice©allrightsreserved

“Alzano la testa quelli che mi circondano,
ma la malizia delle loro labbra li sommerge.” (Davide. Salmo 140-10)

Come nella foto,  lascio le tue male parole  volare via come quei cespugli. Conosco la  compassione verso me stessa, quella che nasce dai miei  sbagli di valutazione e mi perdono poiché nessun errore di valutazione è mai inutile!  La mia maturità mi porta ad allontanarmi da tutto ciò che mi crea dei disagi e che ritengo sia negativo per la mia salute. Da tanto ho imparato che non posso piacere a tutti, così come tutti non possono piacere a me ed è un atteggiamento corretto ed è  sano saperlo accettare. In questo ultimo periodo mi sono vista portare via, per mio volere s’intende, troppe energie: le ho sprecate per affrontare cose spiacevoli che mi hanno creato forse più stupore che  dolore ma che mi hanno allontanata dai miei pensieri e questo non mi piace.

Ecco perchè ho messo la parola fine a tutto questo e ti dico addio.  Preferisco non sprecare il mio tempo così, la vita, è troppo breve per continuare a giustificare le manchevolezze altrui e soprattutto a sforzarsi di trovare il bello in ogni persona: alcuni, quel bello, proprio non lo possiedono. La vita mi ha insegnato che non reagire alle piccinerie o alle cattiverie,  non significa accettarle passivamente ma vuol dire semplicemente che le discussioni sterili con chi ha “la verità in tasca” non mi servono a nulla. Meglio tagliare corto con alcuni, con un sano ” hai ragione tu!” e poi mettere un punto e  troncare, lasciando in balia di se stesso e dalla sua stupidità,  chi pecca di quella mancanza d’umiltà che serve ad avere uno scambio di idee costruttivo. Non è dando in pasto al branco qualcuno che si è migliore o si dimostra la propria ragione: tutt’altro.

Non ho davvero più voglia di sceneggiate messe in atto da chi  ha tempo da sprecare, da chi non ha mai dovuto o voluto lavorare e che mai saprà cosa significano le parola sacrificio, realizzazione personale, empatia col prossimo. Sono persone, queste, che misurano tutto col loro metro, ahimè distorto. Diceva il mio miglior amico: ” gente che non ha nulla di gratificante nella propria vita!”.

Nello stesso modo ho dato un calcio a discussioni sterili, a chi crea o cerca d’innescare polemiche che possono solo ferire me o persone alle quale sono affezionata.

Talvolta i silenzi dicono più di mille parole. L’indifferenza è una grande arma e nel contempo un prezioso balsamo per le ferite che ci hanno causato. Non voglio più svelare ciò provo a chi non lo merita, non dirò più che una cosa mi ferisce mostrando il fianco a chi non lascia neppure spiegare tronfio della sua verità.

Ci sarà sempre chi cercherà di ferire qualcuno in modo intenzionale; non tutti sono di animo buono, ma sarò io con la mia forza interiore e con la mia testa a decidere cosa considerare giusto o sbagliato. Quale critica prendere per buona ed usarla per arricchirmi, per accrescere mentre quelle sterili o non vere le getterò alle ortiche.  Non scorderò mai più che molto di ciò che altri spacciano per le loro verità non mi appartengono e non possono e non devono ferirmi.

Volermi bene significa restare umile e continuare a crescere per migliorarmi: in una sola parola ti dico addio e continuo ad Amarmi.

(Visited 344 times, 345 visits today)
Precedente Credere. Le porte del cuore Successivo UN SANO DOLORE

6 commenti su “TI DICO ADDIO

    • Galati 5:22
      “Ma il frutto dello Spirito è: amore gioia, pace, pazienza, gentilezza, bontà, fede, mansuetudine, autocontrollo”. Col tempo ho imparato l’uso di queste doti e ancora ci lavoro sodo.
      Ti abbraccio

       

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.