CONNESSIONI DI BALSA

In questo periodo di convalescenza mi è capitato di girare parecchio nel web. Ho sempre pensato che  FB fosse il modo migliore per restare in contatto con le persone care. Non proprio il migliore, ma per chi deve fare i conti con i fusi orari,  senza dubbio, insieme a FaceTime o Messenger, il più pratico.

Famiglia a parte (e pochi amici cari che sento e vedo in lunghe videochiamate), anni fa ho deciso di affidare a Facebook buona parte della mia quotidianità. Nel corso degli anni, molte persone virtuali sono diventate reali e molte ancora lo diverranno. Mi piace leggere,  al mio risveglio,  i vari post e rispondere pensando che il fuso orario, così come un oceano,  non ci divide, non allontana, ma anzi! mi dà modo di leggere i commenti che mi precedono e farmi un idea di come sono e come la pensano le persone alla quale sono affezionata. Purtroppo molti ne fanno un uso errato diventandone schiavi, cercando di “dominare” con le proprie idee e se non si è d’accordo, ecco che ti cancellano perchè non sono (o forse non lo sono mai state), in grado di reggere un confronto. Internet è la storia di questi decenni: è stato il motore di ogni cambiamento della nostra vita quotidiana a partire dal lavoro, dalla  comunicazione, dalla politica alla cultura, piaccia o meno è la realtà ed  io trovo incredibile che ci siano persone come mio fratello o  le mie due sorelle che non hanno posseduto un profilo FB o come mio figlio che da mesi lo ha chiuso, perchè pensano che spersonalizzi.

Tempo fa, in un’intervista, Jovanotti ha detto che ” Internet non è solo un veicolo, è una forma di cultura. La rete è innanzitutto un concetto filosofico“. Non smetterò ancora di usare FB,  ma preferirò sempre serate seduta in giardino con chi amo e con gli amici a chiacchierare seduti a tavola davanti a del  buon cibo perché c’è una cosa che i social non avrà mai: il calore di un sorriso, il tono di voce che cambia, il suono di una risata e gli sguardi, che quelli non mentono mai e  sono tutte cose insostituibili.

(Visited 321 times, 321 visits today)
Precedente ANGELI

4 commenti su “CONNESSIONI DI BALSA

  1. good job
    facebook is a purple rain
    we need a water rain
    We need a rain that dissets our souls not from a storm of leech purple that makes the water not potable
    we need our Seneca time ^___*
    we hope for a moment with the sweet
    our soul love the moments for remain human and restore itself with The Big Spirit of Love
    we are women and men that need use social but we need to much to socialized face to face, heart to heart, soul to soul, listening before hearing.
    and you do it very well
    Let steal everything except your soul
    Bye big G ^____*

    • Dear Max, as you have seen, it was from November 3 that I did’t enter in this blog because my life is elsewhere. Nothing is like the warmth of a hug, the sound of a laugh, sharing the tears. I’m helping a group of French people to learn English, I have volunteered with homeless people. I’m happy like that. I remember you with affection and, sometimes, I read your blog.

  2. Greta se non sapessi che eri tu a scrivere, avrei riconosciuto comunque te mia cara amica virtuale , tu che di la’ dal mare mi hai sempre ascoltato pur non conoscendomi personalmente, mi sono raccontata…ti sei raccontata e tu sei stata veramente un caldo abbraccio. Ti auguro il meglio di ogni cosa perche te lo meriti per il tuo grande cuore.tvb

    • Anna io passo regolarmente nel tuo blog ed ogni volta mi sento a casa. Tu scrivi le cose che io “sento” nel cuore, che condivido. Amiamo la gente, i più sfortunati, abbiamo a cuore “il domani” di tutti con un occhio per gli sfortunati che, a quanto pare, non interessano quasi a nessuno. So di essere nel tuo cuore così come tu sei nel mio e benedico il momento in cui le nostre strade si sono incrociate perché sei davvero una bellissima persona. Ti voglio bene, sinceramente

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.