AMO LA VITA

Amo la vita! 

amo la vita hosceltodiesserefelice©All Rights Reserved

Ho voglia di gridare che amo la vita. É stato un periodo intenso e  caotico in cui ho dovuto   far collimare  i corsi al College, il volontariato e due  lavori di traduzione che dovevo assolutamente  finire (e che ho finalmente consegnato).  Il tutto doveva incastrarsi con le sedute dal  chiropratico, e il true pilates che sono necessari per il benessere della mia schiena!   ma anche con  la vita quotidiana  le sue incombenze.  E così,   il tempo è passato senza che me ne rendessi conto e le settimane sono volate!  Abbiamo anche avuto tre giorni di festa per il Memorial Day e per riprenderci dalla stanchezza io e Hubby siamo andati a fare un  giro lungo il  Lago Michigan. Bellissimo! In alcuni tratti sembrava di essere ai Caraibi da tanto blu-turchese è l’acqua

Lago Michigan
amo la vita hosceltodiesserefelice©All Rights Reserved

Ad un certo punto abbiamo percorso il Mackinac Bridge: il  ponte sospeso che attraversa lo Stretto di Mackinac, progettato dall’arch. Steinman  e che collega le due penisole, quella inferiore e quella  superiore dello Stato del Michigan. Spettacolare! Volevo vederlo da tempo ma per una cosa o l’altra avevamo sempre dovuto rimandare poi,   ad un certo punto era dinnanzi a noi e si stagliava davanti ai nostri  occhi imponente ma “flessuoso”  con la bandiera americana che sventolava tra le due campate ad onorare i soldati americani caduti in tutte le guerre.  Che emozione! Hubby  mi prendeva in giro dicendo che sembravo una bambina in un negozio di caramelle ma che potevo farci?

amo la vita hosceltodiesserefelice©All Rights Reserved
amo la vita hosceltodiesserefelice©All Rights Reserved

Mi hanno sempre affascinata i ponti e questo è davvero fantastico. Lungo oltre 8 km è il 13° ponte sospeso più lungo del mondo. A dirla tutta,  la sera prima la delusione era stata tanta perché avendo piovuto si intravedeva appena

amo la vita hosceltodiesserefelice©All Rights Reserved

ma la mattina dopo, appena svegli, un sole stupendo faceva capolino ed eccolo! Il nostro viaggio è poi proseguito lungo la costa dove ci siamo fermati per pranzare in riva al lago per poi proseguire fermandoci di tanto in tanto nei vari paesi per una passeggiata o dello shopping. Ma il bello di questo periodo doveva ancora arrivare.  Appena una settimana dopo,  tornati a casa dall’esser stati a fare la spesa,  abbiamo notato che la bandierina rossa della cassetta della posta, era  sollevata:  dentro c’era il più bel regalo  che potessimo mai desiderare. Premetto; appena arrivati qui (alla fine  del 2015), avendo in mano un’ ottima sponsorizzazione, Hubby ha prontamente  contattato un legale per ottenere la Green Card. Ovviamente, sin dall’inizio il nostro avvocato in Maine, ci aveva informati,, che sarebbero potuti  trascorrere  anche anni, di fatto,  lui ha dei casi rari per fortuna  che vanno avanti da 11 anni perchè sono piuttosto complessi. Eravamo  scoraggiati, certo sembrava non essere il nostro caso ma comunque ci sarebbe voluto tempo, dai tre ai cinque  anni ci disse e pensavamo già in quei termini visto che la lista è davvero lunga e invece… eccolo!

amo la vita hosceltodiesserefelice©All Rights Reserved

Il cartoncino color panna  che ci anticipava che era stato approvato il processo di richiesta. Inutile dire che eravamo su di giri ma che, ancora increduli, siamo corsi dentro casa per vedere se tra le mail c’era quella ufficiale della USCIS. Ed era lì.  Diceva più o meno (tradotto)

” (nome di Hubby) vogliamo informarti che la tua petizione è stata approvata. Complimenti! L’ ufficio  governativo USCIS ti farà recapitare entro 30 giorni, tramite posta, la Green Card. Grazie per la tua pazienza in tutto questo processo. Ti auguriamo tutto il meglio. Benvenuto in America! “

Posso dire che abbiamo pianto? Beh, l’ho detto anche se a dire il vero la fontana ero io con Hobby, visibilmente commosso che tentava di consolarmi ripetendomi : “ ma non sei felice? Non piangere !”           Ieri l’avvocato ci ha contattati per dirci che nella posta elettronica avremmo trovato la lettera che USCIS ha inviato a lui con le motivazioni e devo dire che mi  sono sentita estremamente orgogliosa. Alta professionalità, garanzie di indipendenza e voglia di lavorare duro, hanno fatto il nostro gioco ed ecco che anche Hubby avrà la GC. Come non bastasse ci sono anche notizie sul fronte casa in Italia. Ma di quelle non parlo per scaramanzia. Ora però vi lascio perché devo prepararmi: Hubby ed io andiamo a cena al Rose’s uno dei  posticini romantici sul lago che preferiamo; abbiamo parecchio da  festeggiare!

Aspetta forse ti potrebbe interessare...

(Visited 54 times, 1 visits today)
Precedente PROFUMO... Successivo Quiete

4 thoughts on “AMO LA VITA

  1. Evviva cara Greta , felicitazioni ad entrambi , per la forza e la grande grinta con cui avete affrontato tante difficoltà e duro lavoro .

    La scritta “Benvenuto in America!!!!!” Che emozione leggere ogni tuo pensiero , vedere il bellissimo ponte che attraversa il lago , è spettacolare , da come sai descrivere il tutto sembra di essere lì , felicità a Voi ed i vostri affetti piu’ cari.

    Ti abbraccio con stima e amicizia.

    Rosy

    • Siamo al settimo cielo Rosy. Ogni cosa si sta avverando. Questa però non era scontata soprattutto perché quello di Hobby era un visto per lavoro che abbiamo trasformato in richiesta di Green Card. Era già difficile che lo accettassero ma vista l’alta professionalità di mio marito hanno detto ok. Però i tempi erano lunghi, si parlava di liste d’attesa fino a 5 anni nel nostro caso e invece…neppure due et voilà! Il prossimo passo sarà giurare fedeltà alla bandiera. Ora ci concentriamo sulla casa. Abbiamo una mezza idea di darla alla Prefettura, attraverso il nostro legale, per l’accoglienza dei profughi. Staremo a vedere, ma piuttosto che lasciarla vuota in attesa di venderla, meglio fare del bene no?
      Ricambio l’abbraccio, sappi che stima e amicizia sono reciproche.

I commenti sono chiusi.